Tag: Rosh ha-Shanà

Capodanno ebraico 5776

Capodanno ebraico 5776

Buon Rosh Hashanah 5776 ! AUGURIAMO PACE, GIOIA e BENEDIZIONE a tutto il POPOLO d’ISRAELE!

 

 Sorgi, Israele,
dal tuo letargo,
esci dal sonno
del silenzio
in cui sei stato costretto
dalla malvagità dell’uomo,

acclama il Signore
e mostra al mondo
la Sua misericordia.


Sciogli il gelo
della tua anima
con le parole del Signore
e riscalda la Terra
con le tue azioni.

 

Spargi tra gli uomini
i semi del divino
insegnamento,
e illumina le menti
con la luce della tua fede.


Indica la via
che porta alla salvezza
e proclama la libertà
dell’uomo nell’amare D-o
nelle forme e nei modi
a Lui graditi.


Confida, Israele,
nella infinita bontà
di D-o
che fa splendere in te
la fiamma eterna
della Sua giustizia,
e mostra al mondo
la Sua verità.

Le tue parole scioglieranno
il gelo dell’indifferenza
e illumineranno le tenebre
dell’incredulità e dell’ignoranza.

L’uomo tornerà
a credere
e scoprirà il D-o vivente
Padre di tutti gli uomini,
misericordioso
e fonte d’amore.

 

Ascolta, Israele,
la voce del Signore
e riprendi il tuo cammino.


 

(Antonio Tirri da “Ascolta, Israele” Giuntina, Firenze 1999)


“Con questi sentimenti auguro Shanà Tovà umetukà. Possa essere un anno di pace e di serenità per tutti, affinché nello studio e nella riflessione si possa trovare la strada che porta alla Teshuvà e alla conoscenza di D-o Benedetto. Celebriamo, quindi, il Re del Mondo con canti, gioia e meraviglia, e preghiamo, con animo umile, affinché ci faccia ritornare all’antica purezza”.

A cura di Per Amore di Gerusalemme

Condividi con:
Capodanno ebraico

Capodanno ebraico

Rosh ha-Shanà

Ricordatevi tutti
del giorno di Rosh ha-Shanà
perché il Signore
farà scendere su di voi
la Sua benedizione,
e il Suo Spirito
albergherà nei vostri cuori.
 

Ascoltate le parole
del Signore
e seguite i Suoi Comandamenti
affinché possiate godere
della Sua misericordia.


Inneggiate al Signore
con canti di gioia,
e le parole sgorghino liete
dalla mente libera
dagli affanni.
 

Gioite
per i doni del Signore
e serbateli come tesori,
e non dimenticate
di ringraziarLo
per l’amore che ha per voi
perché siete i Suoi figli
prediletti.
 

Non abbiate paura
di ascoltare la Sua voce
che è dentro di voi
e non temete
le avversità
perché il Signore dà forza
e sorregge.
 

Liberate il vostro cuore
e la vostra mente
dalle scorie di una vita
vanesia
e accogliete purificati
la luce del mondo.


Allora D-o
che le vostre colpe
hanno allontanato
farà ritorno tra il Suo popolo
e lo guiderà nel Suo regno
e lo consacrerà
Sacerdote del mondo.

Antonio Tirri 
da “Ascolta, Israele”, Editrice La Giuntina, Firenze 1999) 

  

IL NUOVO ANNO SIA DOLCE
PER TUTTI E RECHI IN DONO
LA PACE.
 
          BUON 5774


Condividi con: